Ammissione a università estere (America)

Università, borse di studio, notizie scientifiche, conferenze, iniziative varie...

Ammissione a università estere (America)

Messaggioda Peterix » 14/02/2017, 23:07

Avvicinandomi piano piano al termine degli studi liceali mi stavo chiedendo quali fossero i requisiti per entrare in un' università estera, in particolare America. Non parlo di qualsiasi università degli stati uniti ma piuttosto di università molto prestigiose, in particolare il Caltech. Tuttavia sebbene sul sito dell'università ci sia una pagina dedicata ai "Requirements" per gli studenti che desiderano entrare non è molto chiaro il tipo di "punteggio"che viene preso in considerazione. Avrei perciò qualche domanda da fare, magari a qualche anima pia che conosce l'argomento meglio di me. Innanzitutto volevo chiedere se le università straniere prendo in considerazione nel processo di ammissione il voto di maturità e quanto esso pesi sulla possibilità di ammissione. Quali esami devono essere passati per entrare? e questi esami vertono anche su altre materie oltre a matematica (dovunque vedo questo "SAT")?.

Grazie in anticipo :)
Peterix
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 14/02/2017, 22:46

Re: Ammissione a università estere (America)

Messaggioda afullo » 15/02/2017, 1:54

Ci sono esami avanzati di inglese come il GRE che un mio compagno di università ha dovuto sostenere per essere ammesso al dottorato in un'università statunitense (si è laureato a Torino), mi viene da pensare che lo stesso requisito linguistico sia richiesto per l'iscrizione ad un corso di primo livello, come minimo se in un ateneo di spiccata qualità.

Per il resto di preciso non so, però ho capito che ti vogliono formare molto loro, per esempio nel caso del mio compagno cui sopra, il dottorato durava 5 anni a differenza dei nostri 3, perché nei primi due rivedevano molte cose già viste alla magistrale, ma che chi li indirizzava alla ricerca voleva che fossero vedute sotto una determinata ottica, che non necessariamente era quella mostrata al corso di laurea italiano. Di conseguenza mi verrebbe da pensare che a loro poco importi di un voto delle superiori frutto della conoscenza di Dante e di Leopardi, anche se d'altro canto i metri di giudizio per un neodiplomato non sono poi tantissimi.
afullo
 
Messaggi: 1388
Iscritto il: 13/03/2013, 22:06


Torna a Cultura Scientifica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite